Il 20 maggio i nostri uffici saranno chiusi per il lunedì di Pentecoste.

Termini e condizioni

Condizioni generali di vendita

EUROTAG SRL (versione applicabile a decorre dal 1º Gennaio 2022)

1. Condizioni generali

  1. Laddove non diversamente concordato per iscritto tra le parti, le presenti condizioni generali di vendita ("CGV") si applicano a tutte le offerte, i preventivi e le conferme d'ordine, e a tutti i contratti (ivi inclusi i contratti conclusi tramite il webshop di Eurotag (https://taggingsolutions.com/it-it) concluso tra SRL Eurotag, con sede legale in 2470 RETIE, Veldenstraat 14, Belgio, registrata presso il registro delle imprese belga (BCE) con il numero 0442.557.451 ("Eurotag") con qualsiasi società ai sensi dell'articolo I.1 .1° del Codice di diritto economico belga ("CDE") (di seguito denominato "l'Acquirente Professionista") o qualsiasi consumatore ai sensi dell'articolo I.1,2° del CDE (di seguito denominato "l'Acquirente Consumatore"); l'Acquirente Professionista e l'Acquirente Consumatore sono di seguito denominati indistintamente "l'Acquirente".
  2. Le CGV saranno comunicate a ogni Acquirente prima di effettuare il primo ordine presso Eurotag, e in concomitanza alla trasmissione del preventivo personalizzato elaborato da Eurotag per l'Acquirente. Effettuando un primo ordine presso Eurotag, l'Acquirente riconosce di aver effettivamente letto queste condizioni generali prima della sua effettuazione, accetta il contenuto e l'applicazione delle presenti CGV e la lingua in cui sono state redatte e rinuncia espressamente all'applicazione delle proprie condizioni generali, anche qualora queste ultime dichiarino di essere esclusivamente applicabili.
  3. Le CGV sono considerate applicabili dal momento della conclusione del primo ordine da parte dell'Acquirente, e da quel momento in poi anche in relazione a tutti i successivi ordini effettuati dall'Acquirente presso Eurotag.
  4. Le CGV prevalgono ed escludono l'applicazione di qualsiasi altro documento emesso dall'Acquirente (come, ad esempio, le sue condizioni generali d'acquisto o le sue altre condizioni speciali, alle quali l'Acquirente rinuncia espressamente, anche se queste prevedono la loro sola validità), su qualsiasi supporto sul quale possano figurare tali condizioni.
  5. Qualsiasi riferimento da parte di Eurotag a un ordine effettuato dall'Acquirente su cui possano eventualmente figurare condizioni generali di vendita dell'Acquirente, deve essere considerato di natura puramente indicativa e non rimetterà in discussione l'accordo dell'Acquirente e di Eurotag per quanto attiene l'applicazione esclusiva delle presenti condizioni generali di vendita. Eurotag può modificare le presenti CGV in qualsiasi momento, fermo restando che le CGV modificate si applicheranno al primo ordine effettuato dopo la comunicazione della nuova versione delle CGV all'Acquirente, e a tutti gli ulteriori ordini futuri.
  6. La mancata invocazione da parte di Eurotag di qualsiasi clausola delle presenti CGV non deve essere interpretata come una rinuncia da parte di Eurotag al beneficio di tale clausola o delle CGV nella loro interezza. Qualsiasi eventuale rinuncia da parte di Eurotag a qualsiasi clausola delle presenti CGV sarà presa in considerazione solo nel caso in cui tale rinuncia sia messa espressamente per iscritto da Eurotag.

2. Ordini

2.1. Condizioni generali

  1. Su richiesta del futuro Acquirente, Eurotag elaborerà un preventivo personale comprendente tutte le richieste formulate da quest'ultimo, i prezzi proposti a tale riguardo, nonché le presenti CGV. Laddove non diversamente concordato espressamente, tutte le offerte e i preventivi di Eurotag saranno validi per un periodo di trenta (30) giorni dalla relativa data di emissione. I prezzi indicati nell'offerta/preventivo sono validi solo nella misura in cui l'offerta/preventivo viene accettata nella sua totalità dall'Acquirente.
  2. Un ordine è valido e vincolante per Eurotag solo previa conferma scritta dello stesso da parte di Eurotag (ad esempio mediante una lettera di conferma d'ordine o via e-mail). Il contratto di vendita tra Eurotag e l'Acquirente si considera quindi concluso solo dal momento in cui Eurotag ha confermato l'ordine dell'Acquirente. Eurotag non sarà mai obbligata ad accettare alcun ordine e avrà il diritto di rifiutare gli ordini per motivi oggettivi o legittimi, in particolare se (i) l'ordine effettuato dall'Acquirente non è conforme alle CGC, (ii) uno o più ordini precedenti effettuati dall'Acquirente non sono stati pagati per intero entro il termine concordato, (iii) vi è una controversia in corso relativa al pagamento di uno o più ordini precedenti dell'Acquirente, (iv) l'Acquirente ha debiti in sospeso nei confronti di Eurotag o (v) a causa dell'indisponibilità dei prodotti ordinati dall'Acquirente.
  3. Eurotag non è responsabile per qualsiasi informazione errata o incompleta fornita dal Acquirente Consumatore.

2.2. Annullamento e modifiche

  1. Qualsiasi ordine effettuato dall'Acquirente costituisce un'intenzione irrevocabile di acquisto, e si intende quindi fermo e definitivo.
  2. Fatto salvo quanto sopra, l'Acquirente Consumatore può, dopo aver effettuato l'ordine e prima che l'ordine lasci i locali di Eurotag, annullare l'ordine inviando una e-mail in tal senso all'attenzione di Eurotag al seguente indirizzo e-mail: info@eurotag.eu. D'altra parte, l'ordine non può mai essere annullato se riguarda merci fabbricate secondo le specifiche dell'Acquirente o chiaramente personalizzate. Eurotag confermerà, se del caso, l'annullamento all'Acquirente Consumatore e procederà al rimborso degli importi già corrisposti. Se, tuttavia, l'ordine dell'Acquirente ha già lasciato i locali di Eurotag quando l'Acquirente Consumatore notifica a Eurotag la sua volontà di annullare il suo ordine, quest'ultimo potrà essere annullato solo previo accordo di Eurotag in tal senso (cfr. articolo 2.2.3.), previo pagamento del risarcimento previsto dalla clausola 2.2.6., fatta salva la facoltà dell'Acquirente Consumatore di esercitare - se del caso - il suo diritto di recesso in conformità all'articolo 4 delle presenti CGV e il relativo Allegato.
  3. Fatto salvo l'articolo 2.2.2., eventuali modifiche o annullamenti di ordini (confermati) sono possibili solo previo consenso scritto di Eurotag in tal senso. Se l'Acquirente desidera modificare o annullare un ordine, questi è tenuto a inviare una richiesta scritta a tale scopo a Eurotag al seguente indirizzo e-mail: info@eurotag.eu.
  4. In caso di modifiche a un ordine, Eurotag si riserva il diritto di adeguare il prezzo originariamente indicato in conformità ai prezzi in vigore al momento di dette modifiche.
  5. Le modifiche apportate all'ordine approvate da Eurotag prorogheranno altresì automaticamente il termine di consegna originariamente comunicato, a seconda delle stime di Eurotag. L'Acquirente sosterrà tutte le conseguenze di tali modifiche e adattamenti. A tale riguardo, Eurotag non sarà responsabile in alcun modo per i danni presumibilmente subiti a seguito di proroghe della data di consegna a causa di modifiche apportate all'ordine da parte dell'Acquirente. In caso di modifiche all'ordine, l'eventuale mantenimento delle date di consegna avverrà solo dopo che Eurotag abbia dato la sua espressa approvazione in tal senso, e sempre a condizione che tutti i costi da sostenere per il rispetto delle date di consegna originali siano a carico dell'Acquirente.
  6. In caso di annullamento di un ordine confermato, Eurotag avrà sempre diritto, ipso iure e senza preavviso di messa in mora, a un indennizzo forfettario pari al dieci (10%) del prezzo totale dell'ordine, fermo restando il diritto di Eurotag di richiedere un indennizzo maggiore se il danno effettivamente subito da Eurotag è superiore a tale indennizzo.
  7. Le trattative sulle modifiche dell'ordine non possono in alcun modo influenzare l'esecuzione del contratto di vendita originale. Nessuna delle due parti ha il diritto di sospendere l'esecuzione dell'ordine originale o gli impegni che ne derivano (come il pagamento dei prodotti consegnati) a seguito di trattative relative alle modifiche apportate all'ordine.

3. Consegna e rischi

3.1. Condizioni generali applicabili agli Acquirenti Professionisti e agli Acquirenti consumatori

  1. Fino a quando l'Acquirente non avrà rispettato gli obblighi a lui spettanti in virtù dell'ordine, ivi inclusi i suoi obblighi di pagamento, Eurotag avrà sempre il diritto di rinviare la consegna dei prodotti ordinati senza preavviso all'Acquirente e senza che questo rinvio dia diritto a un risarcimento a favore dell'Acquirente. In caso di rinvio della consegna per colpa dell'Acquirente, l'intero costo aggiuntivo derivante sarà esclusivamente a carico dell'Acquirente come da fattura aggiuntiva che gli sarà inviata da Eurotag a tale riguardo.
  2. Laddove non diversamente concordato per iscritto, Eurotag avrà il diritto di consegnare i prodotti in modo scaglionato, ad esempio in caso di ritardo o indisponibilità di parte di un ordine; Eurotag avrà il diritto di fatturare separatamente i prodotti così consegnati, senza che ciò dia diritto all'Acquirente di avanzare alcuna pretesa nei confronti di Eurotag. In caso di consegna parziale, Eurotag si impegna a informare l'Acquirente.
  3. In caso di consegna in Belgio, laddove non diversamente concordato espressamente tra Eurotag e l'Acquirente, la consegna dei prodotti in Belgio avverrà in linea di principio all'indirizzo indicato dall'Acquirente nella conferma d'ordine. Il rischio di perdita e danni ai prodotti viene trasferito all'Acquirente a partire dal momento della consegna.
  4. In caso di consegna fuori dal Belgio, laddove non diversamente concordato espressamente tra Eurotag e l'Acquirente, la consegna dei prodotti al di fuori del Belgio sarà effettuata Ex Works (franco fabbrica) (in conformità alla versione più recente degli Incoterms come stabilito dalla ICC) all'indirizzo della sede legale di Eurotag. Tutti i rischi (perdita, danni ai prodotti, ecc.) sono trasferiti all'Acquirente in conformità al suddetto Incoterm, all'atto della consegna dei prodotti, che si considera effettuata al momento della loro uscita dal magazzino di Eurotag.

3.2. In caso di consegna ad Acquirenti Professionisti

  1. Il modulo d'ordine e/o la conferma d'ordine emessi da Eurotag possono eventualmente riportare una data limite di consegna. Fatto salvo diverso accordo scritto ed esplicito, questa data limite, se del caso, è fornita unicamente a titolo indicativo ed è pertanto priva di qualsiasi carattere vincolante. In nessun caso il rinvio di questa data limite può dar luogo a qualsiasi forma di risarcimento a favore dell'Acquirente, e nessun rinvio può costituire motivo di annullamento dell'ordine. Allo stesso modo, nessun ritardo può dar luogo ad alcun diritto di risarcimento a favore dell'Acquirente, né può essere la causa della risoluzione o dell'annullamento del suo ordine e/o della consegna da parte dell'Acquirente.
  2. Fermo restando quanto sopra, resta inteso che se Eurotag non è in grado di procedere alla consegna dei prodotti tre (3) mesi dopo la scadenza della data di consegna prevista indicata dal contratto (o, se del caso, 3 mesi dopo la scadenza del termine prorogato o esteso), l'Acquirente avrà il diritto di risolvere il contratto unilateralmente e senza spese.
  3. L'Acquirente Professionista o la persona che agisce in suo nome dovrà verificare la natura, la quantità e il buono stato delle merci ordinate immediatamente al ricevimento delle suddette merci. Le merci consegnate saranno considerate accettate dall'Acquirente Professionista entro e non oltre quattro (4) giorni di calendario dalla consegna di dette merci, a meno che l'Acquirente Professionale non presenti un reclamo a Eurotag in conformità all'articolo 3.2.4. L'accettazione riguarderà tutti i difetti apparenti, compresi quei vizi apparenti che qualsiasi acquirente professionista posto nelle stesse condizioni avrebbe potuto riscontrare in occasione di un esame attento e serio, in particolare per quanto riguarda le caratteristiche specifiche di dette merci.
  4. Qualora constati l'esistenza di un'eventuale non conformità delle merci consegnate da Eurotag, l'Acquirente Professionista è tenuto a informare immediatamente Eurotag a mezzo posta raccomandata (all'indirizzo della sede legale di Eurotag: 2470 Retie, Veldenstraat 14), o via e-mail (al seguente indirizzo e-mail: info@eurotag.eu), pena la presunzione insindacabile di approvazione delle merci da parte sua, e in ogni caso prima di qualsiasi utilizzo, trasformazione, (ri)vendita delle merci e, al massimo, quattro (4) giorni a partire dalla scoperta del vizio in questione. Il reclamo dell'Acquirente Professionista deve essere il più esauriente e dettagliato possibile, e preferibilmente contenere foto che mostrino chiaramente la non conformità reclamata o i vizi apparenti constatati.

3.3. In caso di consegna ad Acquirenti consumatori

  1. Eurotag consegnerà i prodotti entro il periodo di consegna previsto (se presente), ma non oltre trenta (30) giorni dopo la conclusione del contratto di vendita dei suddetti prodotti, salvo diverso accordo espresso concordato dalle parti riguardo al momento di consegna.
  2. Se Eurotag non è in grado di consegnare i prodotti entro il termine di consegna previsto (se presente) - senza che tale impossibilità sia imputabile all'Acquirente Consumatore o dovuta a cause di forza maggiore - Eurotag informerà l'Acquirente Consumatore per iscritto. Fatte salve le eccezioni indicate qui di seguito, l'Acquirente Consumatore le concederà, se del caso, una proroga di tempo adeguata alle circostanze. Se Eurotag non riesce a rispettare questo nuovo termine, l'Acquirente avrà il diritto di annullare l'ordine e, se del caso, di essere rimborsato per gli importi già corrisposti senza ritardo ingiustificato. Quanto sopra non si applica se (i) Eurotag ha irragionevolmente rifiutato di consegnare i prodotti, (ii) la consegna dei prodotti entro il termine di consegna concordato è essenziale in considerazione di tutte le circostanze relative alla conclusione del contratto di vendita, o se (iii) l'Acquirente Consumatore informa Eurotag prima della conclusione del contratto di vendita che la consegna entro una data specifica o al più tardi entro una data specifica è essenziale. In tali casi, se Eurotag non riesce a consegnare i prodotti al momento concordato (se mai entro il periodo di consegna posticipato) con l'Acquirente Consumatore, quest'ultimo avrà il diritto di risolvere immediatamente il contratto di vendita.

4. Diritto di recesso dell'Acquirente Consumatore

  1. Fatti salvi l'articolo VI.53 del Codice di diritto economico belga e l'articolo 4.4 delle presenti condizioni, e a patto che il suddetto contratto sia stato concluso a distanza (ad esempio tramite il sito web di Eurotag), l'Acquirente Consumatore avrà un periodo di quattordici (14) giorni per recedere dal contratto di vendita concluso con Eurotag, senza dover motivare la sua decisione. Se desidera recedere, l'Acquirente Consumatore è, se del caso, tenuto a rispettare le modalità previste agli articoli 4.5. e 4.6. Nel frattempo, l'Acquirente Consumatore è tenuto ad avere la massima cura dei prodotti consegnati in modo da non comprometterne lo stato e la qualità. A tale proposito si precisa tuttavia che l'Acquirente Consumatore sarà considerato responsabile unicamente per il deprezzamento delle merci risultante da manipolazioni delle stesse diverse da quelle necessarie per stabilire la natura, le caratteristiche e il corretto funzionamento delle merci stesse.
  2. Fatto salvo l'articolo VI.48 del Codice di diritto economico, il periodo di quattordici (14) giorni di cui all'articolo 4.1. decorre dal giorno in cui l'Acquirente Consumatore o un terzo diverso dal vettore e designato dall'Acquirente Consumatore entra fisicamente in possesso delle merci o:
    • nel caso di più merci ordinate dall'Acquirente Consumatore in un unico ordine e consegnate separatamente: dal giorno in cui l'Acquirente Consumatore o un terzo diverso dal vettore e designato dall'Acquirente Consumatore entra fisicamente in possesso dell'ultima merce;
    • nel caso di consegna di un bene composto da più lotti o pezzi: dal giorno in cui l'Acquirente o un terzo diverso dal vettore e designato dall'Acquirente Consumatore prende possesso fisico dell'ultimo lotto o pezzo;
    • nel caso di contratti relativi alla consegna regolare di merci durante un determinato periodo di tempo: dal giorno in cui l'Acquirente Consumatore o un terzo diverso dal vettore e designato dall'Acquirente Consumatore entra fisicamente in possesso della prima merce.
  3. Se Eurotag omette di informare l'Acquirente Consumatore del suo diritto di recesso come richiesto dall'articolo VI.48 del Codice di diritto economico, il periodo di recesso scadrà al termine di un periodo di dodici (12) mesi dalla fine del periodo di recesso iniziale, determinato in conformità all'articolo 4.2. Se Eurotag ha comunicato all'Acquirente Consumatore le informazioni richieste entro dodici (12) mesi dal giorno previsto in conformità all'articolo 4.2, il periodo di recesso scadrà al termine di un periodo di quattordici giorni dal giorno in cui l'Acquirente Consumatore ha ricevuto tali informazioni.
  4. Fatto salvo l'articolo VI.53 del Codice di diritto economico belga, l'Acquirente Consumatore non può esercitare un diritto di recesso per:
    • la fornitura di merci fabbricate secondo le specifiche dell'Acquirente Consumatore o chiaramente personalizzate;
    • la fornitura di merci che rischiano di deteriorarsi o di scadere rapidamente;
    • la fornitura di merci imballate che non possono essere restituite per ragioni di protezione della salute o di igiene e che sono state rimosse dagli imballaggi dall'Acquirente Consumatore dopo la consegna;
    • la fornitura di merci che, dopo la consegna, sono per loro natura inseparabilmente mescolate con altri articoli;
  5. Se l'Acquirente Consumatore desidera avvalersi del suo diritto di recesso, se del caso, dovrà informare Eurotag prima della scadenza del suddetto periodo di recesso mediante il modulo di recesso standard di cui all'Allegato 1 delle presenti CGV, o facendo un'altra dichiarazione inequivocabile che indichi chiaramente la sua decisione di recedere dal contratto. L'onere della prova per quanto riguarda l'esercizio del diritto di recesso in conformità al presente articolo spetta all'Acquirente Consumatore. Se l'Acquirente Consumatore dà comunicazione di recesso per via elettronica, Eurotag invierà una conferma di ricezione dopo aver ricevuto detta comunicazione di recesso.
  6. L'Acquirente Consumatore dovrà restituire le merci a Eurotag nello stato e negli imballaggi originali il più presto possibile, ma non oltre quattordici (14) giorni dopo aver notificato a Eurotag la sua decisione di recedere dal contratto in conformità alle disposizioni di cui sopra. Salvo indicazione contraria, l'Acquirente Consumatore dovrà sostenere i costi diretti derivanti dalla restituzione delle merci.
  7. Eurotag rimborserà tutti i pagamenti ricevuti dall'Acquirente Consumatore, compresi, se del caso, i costi di consegna, senza ritardo ingiustificato e in ogni caso entro quattordici (14) giorni dal giorno in cui Eurotag viene informata della decisione dell'Acquirente Consumatore di recedere dal contratto. Nonostante quanto sopra, Eurotag non è tenuta a rimborsare eventuali costi aggiuntivi se l'Acquirente Consumatore ha espressamente scelto una modalità di consegna diversa da quella standard più economica proposta da Eurotag. Eurotag avrà il diritto di differire il rimborso fino al recupero delle merci o fino a quando l'Acquirente Consumatore non abbia fornito una prova di spedizione delle merci, a seconda di quale dei due eventi si verifichi prima.

5. Garanzia

5.1. Garanzia legale di conformità degli Acquirenti consumatori

  1. L'Acquirente Consumatore o la persona che agisce in suo nome dovrà verificare la natura, la quantità e il buono stato delle merci ordinate immediatamente al ricevimento delle suddette merci. La verifica dell'Acquirente Consumatore interesserà le specifiche dei prodotti, così come comunicate da Eurotag nella sua offerta/preventivo.
  2. Qualora constati l'esistenza di un vizio (per definizione apparente) o di un'eventuale non conformità delle merci consegnate da Eurotag, l'Acquirente Consumatore è tenuto a informare immediatamente Eurotag a mezzo posta raccomandata (all'indirizzo della sede legale di Eurotag: 2470 Retie, Veldenstraat 14), o via e-mail (al seguente indirizzo e-mail: info@eurotag.eu), pena la decadenza del suo diritto di rivendicare tale vizio apparente/non conformità, e in ogni caso prima di qualsiasi utilizzo, trasformazione, (ri)vendita della merce e, al massimo, quattro (2) giorni a partire dalla scoperta del vizio in questione.
  3. Nel caso in cui l'Acquirente Consumatore non si avvalga della clausola relativa ai vizi apparenti entro queste rigorose scadenze, le merci così consegnate saranno considerate accettate dall'Acquirente Consumatore alla scadenza del termine a lui applicabile, e ogni vizio apparente sarà considerato coperto.
  4. Il reclamo dell'Acquirente Consumatore deve essere il più esauriente e dettagliato possibile, e preferibilmente contenere foto che mostrino chiaramente la non conformità reclamata o i vizi apparenti constatati. Se l'Acquirente Consumatore scopre i vizi dopo un periodo di sei (6) mesi dalla consegna delle merci, l'Acquirente Consumatore è tenuto inoltre a fornire prova del fatto che il vizio già esistesse al momento della consegna delle merci. Se l'Acquirente Consumatore non è in grado di fornire tale prova, l'Acquirente Consumatore non avrà diritto a richiedere la garanzia legale a Eurotag, che avrà il diritto di addebitare all'Acquirente Consumatore tutti i relativi costi di riparazione necessari.
  5. L'uso, la trasformazione o la (ri)vendita delle merci fanno decadere il diritto dell'Acquirente Consumatore di presentare reclami per vizi apparenti e/o non conformità. Eurotag non assume alcuna responsabilità per difetti risultanti dalla conservazione negligente delle merci da parte dell'Acquirente Consumatore, per colpa o negligenza di quest'ultimo o di qualsiasi altra persona sotto la sua responsabilità.
  6. Fatto salvo il rispetto delle disposizioni precedenti, e a meno che l'Acquirente Consumatore fosse a conoscenza dell'esistenza di vizi apparenti/difetti di conformità o non potesse ragionevolmente ignorarli, l'Acquirente Consumatore beneficerà, ai sensi degli articoli 1649bis-octies. del Codice civile belga, di una garanzia legale di due (2) anni per tutti i difetti di conformità esistenti al momento della consegna delle merci e che si sono manifestati entro un periodo di due (2) anni a partire da tale consegna.
  7. Ai sensi dell'articolo 1649quinquies del Codice civile belga, l'Acquirente Consumatore potrà, a sua scelta, richiedere (i) la riparazione o (ii) la sostituzione delle merci difettose, senza alcun costo a suo carico. Tuttavia, questa scelta dovrà essere fatta entro limiti ragionevoli. Nell'evenienza in cui la riparazione o la sostituzione delle merci si rivelasse impossibile, sproporzionata per Eurotag, o provocasse danni all'Acquirente Consumatore, l'Acquirente Consumatore potrà, a sua scelta, (i) richiedere una riduzione adeguata del prezzo di vendita, o (ii) richiedere la risoluzione del contratto di vendita, nel qual caso l'Acquirente Consumatore dovrà restituire le merci difettose a Eurotag, che gli rimborserà il prezzo di acquisto.
  8. Alla scadenza del termine della garanzia legale di conformità di due (2) anni, si applicherà, se del caso, il diritto comune relativo alla garanzia dei vizi occulti di cui agli articoli 1641-1649 del Codice civile belga. A tale proposito, si rimanda espressamente a dette disposizioni, nonché all'articolo 6 delle presenti CGV. In tale evenienza, l'Acquirente Consumatore disporrà del diritto di segnalare i vizi occulti entro il suddetto periodo di due (2) mesi.

5.2. Garanzia per vizi occulti degli Acquirenti consumatori e degli Acquirenti Professionisti

  1. Eurotag fornisce una garanzia per eventuali difetti occulti nelle merci vendute all'Acquirente, che le rendono inadatte alla destinazione d'uso prevista o che ne compromettono l'uso in misura tale che l'Acquirente non le avrebbe acquistate o avrebbe pagato un prezzo inferiore se ne fosse stato a conoscenza ("Vizi occulti"). 
  2. La garanzia per i Vizi occulti di cui all'articolo 5.2.1. è valida solo alle seguenti condizioni:
    • La garanzia è valida solo per vizi per cui l'Acquirente è in grado di fornire la prova che essi costituiscono effettivamente Vizi occulti;
    • La garanzia si applica solo alle merci che sono diventate legalmente proprietà dell'Acquirente;
    • La garanzia si applica solo alle merci vendute esclusivamente da Eurotag;
    • La garanzia non copre i difetti e i furti derivanti da uno stoccaggio negligente delle merci da parte dell'Acquirente o da qualsiasi altra colpa imputabile all'Acquirente;
    • La garanzia non copre i difetti derivanti da un uso errato, inappropriato o anormale o derivante dalla mancata assunzione in carico (se del caso adattata) delle merci;
    • La garanzia non copre i difetti derivanti da una mancata manutenzione;
    • La garanzia non copre alcun livello di prestazione desiderato dall'Acquirente;
    • La garanzia non copre i difetti risultanti dalla rivendita, dal trattamento o dalla trasformazione delle merci da parte dell'Acquirente;
  3. Qualora constati l'esistenza di un Vizio occulto relativo alle merci consegnate, l'Acquirente è tenuto a informare immediatamente Eurotag a mezzo posta raccomandata (all'indirizzo della sede legale di Eurotag: 2470 Retie, Veldenstraat 14), o via e-mail (al seguente indirizzo e-mail: info@eurotag.eu), pena la decadenza del suo diritto di rivendicare tale vizio occulto, e in ogni caso entro un termine di due (2) mesi dalla scoperta del vizio in questione per l'Acquirente Consumatore, o entro un termine di otto (8) giorni dalla scoperta del vizio in questione per l'Acquirente Professionista.
  4. Il reclamo dell'Acquirente deve essere il più esauriente e dettagliato possibile, e preferibilmente contenere foto che mostrino chiaramente la non conformità reclamata o i vizi apparenti constatati. A tale proposito, si ricorda che l'onere della prova riguardo l'eventuale esistenza di Vizi occulti spetta esclusivamente all'Acquirente.
  5. In caso di comprovati Vizi occulti, l'Acquirente dispone della facoltà di (i) restituire le merci difettose e farsi rimborsare il prezzo corrisposto o (ii) conservare le merci difettose ottenendo un adeguato risarcimento. Le parti possono altresì convenire che Eurotag procederà, gratuitamente, alla riparazione o alla sostituzione delle merci difettose.
  6. Eurotag risarcirà l'Acquirente per i Vizi occulti in conformità alle disposizioni del Codice civile belga in materia e alle condizioni di cui al precedente articolo 5.2.2.
  7. Nel caso in cui le merci risultino effettivamente interessate da Vizi occulti, le eventuali spese di restituzione di queste a Eurotag e le eventuali spese di restituzione all'Acquirente saranno a carico di Eurotag. In caso contrario, ovvero qualora le merci risultino prive di Vizi occulti, le relative spese di restituzione spetteranno esclusivamente all'Acquirente.
  8. Eurotag si riserva il diritto di sospendere i suoi obblighi ai sensi del presente articolo fino al pagamento integrale degli importi dovuti dall'Acquirente a qualsiasi titolo.

6. Prezzi

6.1. Condizioni generali

  1. I prezzi dei prodotti sono espressi in EURO, e corrispondono a quelli riportati nell'offerta/preventivo di Eurotag redatta/o sulla base dei dettagli forniti dall'Acquirente, in conformità alle tariffe in vigore al momento della registrazione della richiesta di preventivo dell'Acquirente. Qualsiasi modifica o adattamento successivo di questi dettagli da parte dell'Acquirente potrebbe comportare una revisione dei prezzi riportati e un'estensione dei tempi di consegna dei suddetti prodotti.
  2. I preventivi/le offerte di Eurotag possono essere modificati/e in qualsiasi momento da Eurotag sulla base di elementi oggettivi al di fuori del controllo diretto di Eurotag (a titolo esemplificativo, in caso di aumento del prezzo delle materie prime necessarie per la fabbricazione dei prodotti, o in caso di variazione di altre componenti del prezzo di costo dei prodotti). Il prezzo e le relative condizioni così adeguate si applicheranno, se del caso, senza effetto retroattivo e unicamente dal momento della loro notifica all'Acquirente, il quale avrà, se del caso, il diritto di recedere gratuitamente dal contratto di vendita, previa notifica indirizzata all'attenzione di Eurotag.
  3. Nessun documento presentato dall'Acquirente può comportare una modifica dei prezzi e/o delle relative condizioni.

6.2. Per l'Acquirente Consumatore

Tutti i prezzi offerti da Eurotag all'Acquirente Consumatore sono comprensivi di IVA al tasso applicabile nel paese di residenza dell'Acquirente Consumatore. Le spese di consegna sono calcolate in base al metodo e al luogo di consegna (ovvero il paese in cui la merce deve essere consegnata) e al numero di merci ordinate. Il prezzo totale delle merci (compresi tutti i costi (spese di consegna incluse) e le tasse) sarà comunicato all'Acquirente prima che l'Acquirente effettui l'ordine.

6.3. Per l'Acquirente Professionista

I prezzi sono sempre indicati al netto di tasse, accise e/o imposte, costi di trasporto e imballaggio. Tasse, accise e/o imposte introdotte o entrate in vigore dopo la conclusione del contratto sono interamente a carico dell'Acquirente Professionista, salvo diverso accordo tra le parti. I prezzi si intendono netti e senza sconto.

7. Pagamento

  1. Se non espressamente concordato diversamente tra le parti, tutti gli ordini sono pagabili immediatamente e per intero presso la sede legale di Eurotag al momento dell'ordine. Se il pagamento anticipato viene effettuato online/tramite il webshop di Eurotag, l'Acquirente può scegliere tra i seguenti metodi di pagamento: MasterCard, Visa, Maestro, Apple Pay, Google Pay, MyBank e PayPal. Qualsiasi contestazione relativa a una fattura deve, a pena di irricevibilità, essere indirizzata a Oracle (all'indirizzo della sede legale di Oracle o via e-mail al seguente indirizzo: info@eurotag.eu), entro otto (8) giorni di calendario dalla data della fattura. Il reclamo deve inoltre essere motivato in modo sostanziale.
  2. Eurotag elaborerà l'ordine/gli ordini dell'Acquirente solo dopo che Eurotag avrà ricevuto il (pre)pagamento integrale dei prodotti in questione. Nel caso in cui Eurotag non riceva il (pre)pagamento integrale entro otto (8) giorni di calendario dal ricevimento dell'ordine dell'Acquirente, Eurotag ha il diritto di annullare detto ordine.Se Eurotag in qualsiasi momento nutre dei dubbi sulla solvibilità dell'Acquirente, in particolare a causa di misure esecutive (giudiziarie) adottate contro l'Acquirente, in caso di mancato o ritardato pagamento di una o più fatture, in caso di riorganizzazione giudiziaria e/o a causa di qualsiasi altro evento evidente che influisce (o può influire) sulla fiducia di Eurotag nei confronti del corretto adempimento degli obblighi assunti dall'Acquirente, Eurotag si riserva espressamente il diritto di sospendere le consegne, di richiedere un anticipo dall'Acquirente per le consegne ancora da eseguire e/o di richiedere (altre) cauzioni o garanzie, anche se le merci sono già state spedite in tutto o in parte o i servizi sono già stati parzialmente forniti. In caso di rifiuto da parte dell'Acquirente di corrispondere l'anticipo richiesto e/o altre garanzie richieste da Eurotag, Eurotag avrà il diritto, se del caso, di risolvere il contratto con l'Acquirente senza preavviso di messa in mora, senza intervento giudiziario e senza essere tenuta a risarcire eventuali danni e interessi.

8. Adempimento tardivo degli obblighi contrattuali

  1. In caso di inadempimento degli obblighi di pagamento da parte dell'Acquirente entro i termini di pagamento previsti:
    • A partire dalla data di scadenza della/e fattura/e in questione, l'Acquirente Professionista dovrà ipso iure, automaticamente e senza preavviso di messa in mora, un interesse del dieci per cento (10%) all'anno fino alla data dell'avvenuto pagamento integrale. Sarà dovuto anche un risarcimento forfettario del dodici per cento (12%) dell'importo totale della fattura non pagata, con un importo minimo di 250 EUR. Eurotag avrà il diritto, se del caso, di addebitare qualsiasi costo di riscossione extragiudiziale da essa sostenuto. Il mancato pagamento da parte dell'Acquirente Professionista di una singola fattura scaduta rende il saldo di tutte le fatture aperte, anche se non ancora scadute, esigibile ipso iure.
    • In caso di inadempimento degli obblighi di pagamento entro i termini previsti, se l'Acquirente è un Acquirente Consumatore, sarà tenuto a pagare gli interessi legali sull'importo/sugli importi ancora dovuto/i a Eurotag fino alla data del pagamento integrale. Gli interessi di mora matureranno a partire dalla scadenza di un termine di quindici (15) giorni dall'invio da parte di Eurotag di un avviso di messa in mora infruttuoso emesso per gli importi ancora dovuti dall'Acquirente Consumatore a Eurotag.
    • Alla scadenza di questo periodo di grazia di 15 giorni, Eurotag avrà il diritto di richiedere una maggiorazione del 10% degli interessi di mora (al tasso legale). Eurotag avrà il diritto, se del caso, di addebitare qualsiasi costo di riscossione extragiudiziale da essa sostenuto. Tali spese di riscossione ammontano a un massimo del 15% sugli importi insoluti fino a 2.500,00 EUR; del 10% sui successivi 2.500,00 EUR, e del 5% sui successivi 5.000,00 EUR con un minimo di 40,00 EUR, fatto salvo il diritto di Eurotag di discostarsi da tali importi e percentuali nei confronti dell'Acquirente Consumatore. In caso di mancato pagamento entro il suddetto periodo di 15 giorni, Eurotag avrà il diritto di richiedere all'Acquirente Consumatore il pagamento di un indennizzo forfettario, che sarà calcolato proporzionalmente in base agli importi in sospeso dovuti per le fatture scadute, in conformità alla tabella riportata di seguito:Importi in sospeso dovuti per le fatture scadute - Indennità forfettaria dovuta
      • fino a 450,00 EUR - 45,00 EUR
      • 450,01 EUR a 750 EUR - 10% dell'importo dovuto con un minimo di 45 € e un massimo di 75 €
      • 750,00 EUR a 2.500,00 EUR - 10% dell'importo dovuto con un massimo di 120 €
      • 2.500,00 EUR a 5.000,00 EUR - 225,00 EUR
      • 5.000,01 EUR a 10.000,00 EUR - 300,00 EUR
      • 10.000,01 EUR a 20.000,00 EUR - 375,00 EUR
      • 20.000,01 EUR e oltre - 600,00 EUR
  2. Eurotag si riserva il diritto di sospendere qualsiasi ordine o consegna delle merci nel caso in cui gli importi dovuti alla data di scadenza non siano stati pagati dall'Acquirente.
  3. Se l'Acquirente non adempie a uno dei suoi obblighi essenziali, come il pagamento entro i termini delle fatture di Eurotag, Eurotag avrà il diritto di risolvere il contratto con effetto immediato, ipso iure e senza preavviso di messa in mora.
  4. Ferme restando le presenti disposizioni, in caso di ritardo da parte di Eurotag nell'adempimento di uno qualsiasi dei suoi obblighi (ivi incluso un ritardo di consegna imputabile a Eurotag, ma fatto salvo l'articolo 3.3), a seguito di un avviso di messa in mora rimasto infruttuoso nonostante un periodo di grazia di quindici (15) giorni per adempiervi, l'Acquirente Consumatore avrà il diritto di richiedere a Eurotag delle penalità di mora calcolate allo stesso modo di quelle di cui all'articolo 9.1., paragrafo 3, delle presenti CGV.

9. Riserva di proprietà

  1. Le merci consegnate restano proprietà di Eurotag fino al pagamento integrale degli importi dovuti dall'Acquirente, a qualunque titolo. Fino all'avvenuto pagamento integrale delle merci, l'Acquirente non potrà né rivendere né disporre di esse a titolo di garanzia.
  2. Qualsiasi azione intrapresa nonostante il presente articolo non potrà essere opposta a Eurotag.
  3. Qualora l'Acquirente non provveda al pagamento integrale delle merci consegnate entro il termine previsto a tale scopo, Eurotag avrà il diritto di richiedere l'immediata restituzione di tutte le merci in possesso dell'Acquirente senza intervento giudiziario e senza ulteriore avviso di messa in mora (e, se necessario, potrà richiedere un inventario preventivo di tali merci). L'Acquirente è tenuto, se del caso, a restituire le merci senza indugio presso la sede di Eurotag, in caso contrario l'Acquirente conferisce a Eurotag il diritto di entrare nello spazio/negli spazi (di stoccaggio) in cui si trovano le merci; fermo restando che tutti i costi sostenuti per il prelievo delle merci, così come i costi per il recupero delle merci saranno a carico dell'Acquirente.

10. Responsabilità

  1. La responsabilità di Eurotag è espressamente limitata ai danni diretti, per un importo che non può superare il valore delle merci ordinate. Eurotag non sarà responsabile in alcun modo per danni derivanti da errori o negligenze da parte dell'Acquirente (ivi incluse elementi o dati errati forniti dall'Acquirente o da qualsiasi persona che agisca a suo nome) o da qualsiasi persona di cui l'Acquirente sia responsabile. Analogamente, e fatti salvi i casi di dolo o colpa grave, Eurotag non sarà in nessun caso responsabile e non sarà tenuta al pagamento dei danni a favore dell'Acquirente per qualsiasi forma di danno morale o danno indiretto o consequenziale, ivi inclusi, ma non limitati a, perdita di profitto, perdita di fatturato, perdita di reddito, perdita di produzione o arresto della produzione, costi amministrativi o di personale, aumento delle spese generali, perdita di opportunità, perdita di clienti o qualsiasi rivendicazione di terzi (compresi i clienti dell'Acquirente). La responsabilità totale di Eurotag per ciascun reclamo sarà, tranne nel caso di dolo o colpa grave, in ogni caso limitata all'importo della fattura della consegna difettosa. La limitazione di responsabilità contenuta nel presente articolo si applica anche in caso di grave negligenza da parte di Eurotag.
  2. L'Acquirente manleverà in toto Eurotag da eventuali rivendicazioni di terzi avanzate a seguito di un uso improprio delle merci consegnate da parte dell'Acquirente o da qualsiasi altra rivendicazione a cui Eurotag è estranea.

11. Protezione dei dati dell'Acquirente

Eurotag tratterà tutte le informazioni e i dati personali ricevuti dagli Acquirenti in conformità agli obblighi previsti dalle disposizioni legislative e regolamentari relative al trattamento dei dati personali, compreso il regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati).

12. Forza maggiore

  1. Per Forza maggiore si intende qualsiasi atto al di fuori del controllo delle parti, che le parti non avrebbero potuto ragionevolmente prevedere o evitare e che rende impossibile l'adempimento dei loro obblighi contrattuali. 
  2. Saranno assimilate a cause di forza maggiore che non consentono a Eurotag di adempiere ai propri obblighi, tra l'altro, le seguenti situazioni: interruzioni della produzione, del trasporto o della consegna, carenza di materie prime, scioperi (generali o parziali, del personale o dei fornitori e trasportatori), serrate, embarghi, guerre, epidemie, attentati, esplosioni o disordini civili, incendi, inondazioni, intemperie, guasti alle telecomunicazioni, guasti tecnici nella linea di produzione, blocchi stradali o impedimenti o interruzione della fornitura di corrente elettrica o dell'alimentazione di gas, o qualsiasi altra causa che impedisca la fornitura delle materie prime.
  3. In caso di Forza maggiore da parte di una delle parti (Eurotag o l'Acquirente), gli obblighi di questa parte nei confronti dell'altra saranno sospesi ipso iure, senza che ciò comporti qualsiasi diritto di risarcimento da parte dell'altra parte. Non appena sarà al corrente della causa di forza maggiore, la parte interessata dal caso di Forza maggiore dovrà informare l'Acquirente della situazione di forza maggiore e della sospensione immediata degli obblighi delle parti.
  4. Se la situazione di Forza maggiore da parte di Eurotag persiste per più di due (2) mesi, sia l'Acquirente che Eurotag avranno il diritto di rescindere il contratto senza intervento giudiziario preventivo e senza essere tenuti a risarcire i danni reciproci.

13. Divisibilità

La nullità o l'inapplicabilità (totale o parziale) di una o più clausole delle presenti condizioni generali non pregiudica in alcun modo la validità o l'applicabilità delle restanti clausole o della parte della clausola interessata che non è nulla o inapplicabile, né del contratto nella sua totalità. In tal caso, le parti dovranno negoziare in buona fede al fine di sostituire la disposizione inapplicabile o contraddittoria con una disposizione applicabile e valida che si avvicini il più possibile allo scopo e alla portata della disposizione originale.

14. Diritto applicabile

Fatta salva l'applicazione, nei confronti dell'Acquirente Consumatore, delle disposizioni imperative della legge dello Stato membro dell'Unione europea di residenza e nella misura in cui tali disposizioni risultino più protettive nei suoi confronti rispetto a quelle della legge belga, il rapporto contrattuale tra Eurotag e l'Acquirente (Professionista e Consumatore) sarà disciplinato esclusivamente dal diritto belga. È esplicitamente esclusa l'applicazione della Convenzione di Vienna dell'11 aprile 1980 sui contratti di vendita internazionale di merci e della Convenzione del 14 giugno 1974 sulla prescrizione nella vendita internazionale di merci.

15. Procedure di risoluzione dei reclami

15.1. Informazioni e gestione interna dei reclami da parte di Eurotag

Fatte salve le disposizioni delle presenti condizioni, i reclami relativi a preventivi, offerte, contratti di vendita tra Eurotag e l'Acquirente Consumatore dovranno essere presentati a Eurotag entro il termine previsto, o entro un periodo di tempo ragionevole dall'accertamento da parte dell'Acquirente Consumatore delle carenze di Eurotag. I reclami devono essere esaustivi e dettagliati. Per qualsiasi mancanza di conformità o vizio occulto, l'Acquirente è tenuto a indirizzare i suoi reclami in conformità alle disposizioni di cui sopra.

L'Acquirente Consumatore può presentare reclami e richieste per telefono al seguente numero: +32 14 96 09 04, via e-mail al seguente indirizzo: info@eurotag.eu o a mezzo lettera raccomandata all'indirizzo della sede di Eurotag (2470 Retie, Veldenstraat 14).

Eurotag tratterà ed esaminerà i reclami in conformità alla sua procedura interna di gestione dei reclami, al fine di trovare una soluzione soddisfacente nel più breve tempo possibile. Al ricevimento del reclamo da parte dell'Acquirente Consumatore, Eurotag ne darà conferma immediata (e al più tardi entro 48 ore dal ricevimento del reclamo) all'Acquirente Consumatore e provvederà alla suo trattamento al più presto possibile. Eurotag si adopererà quindi con ogni mezzo per rispondere all'Acquirente Consumatore entro quindici (15) giorni dalla data di ricevimento di tali reclami, a meno che non sia espressamente indicato diversamente all'Acquirente.

15.2. ​​​​​​​Piattaforma europea di risoluzione delle controversie online

In caso di controversia transfrontaliera con Eurotag relativa a prodotti acquistati online, e fatto salvo il suo diritto di presentare un reclamo direttamente ai tribunali competenti, l'Acquirente Consumatore ha la possibilità di presentare il suo reclamo all'Organizzazione di risoluzione delle controversie attraverso la piattaforma europea "Online Dispute Resolution" ("ODR"), appositamente dedicata a tale scopo: https://webgate.ec.europa.eu/odr. Si segnala all'Acquirente Consumatore che questa piattaforma facilita la risoluzione delle controversie online e mette l'Acquirente Consumatore in contatto con l'ente qualificato competente.

16. Tribunale competente

16.1. ​​​​​​​Per gli Acquirenti consumatori

Qualsiasi controversia tra Eurotag e l'Acquirente relativa alle offerte, ai preventivi e alle conferme d'ordine di Eurotag e/o ai contratti di vendita tra Eurotag e l'Acquirente Consumatore sarà sottoposta, in assenza di una risoluzione amichevole, al Tribunale di Anversa, divisione di Turnhout (Belgio), fatto salvo il diritto dell'Acquirente Consumatore di adire qualsiasi altro tribunale competente ai sensi dell'articolo 624 del Codice giudiziario belga (se applicabile) o ai sensi (se applicabile) del Regolamento europeo n. 1215/2012 del 12 dicembre 2012 concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (il cosiddetto regolamento "Bruxelles I bis").

16.2. Per gli Acquirenti Professionisti

Qualsiasi controversia tra Eurotag e l'Acquirente relativa alle offerte, ai preventivi e alle conferme d'ordine di Eurotag e/o ai contratti di vendita tra Eurotag e l'Acquirente Consumatore sarà di esclusiva competenza dei Tribunali di Anversa, divisione di Turnhout (Belgio).

***

Allegato: Modello di modulo di recesso per gli Acquirenti consumatori